fibromialgia

Fibromialgia significa: dolore a carico dei muscoli e delle loro inserzioni fibrose sulle ossa (legamenti e tendini).

Si tratta di una forma di dolore muscoloscheletrico diffuso accompagnato da senso di affaticamento (astenia).

La Fibromialgia è una forma di reumatismo che colpisce i tessuti molli senza coinvolgere le articolazioni.

Non si riscontrano alterazioni di laboratorio caratteristiche.

Principali sintomi della Fibromialgia

La diagnosi si basa sui sintomi caratteristici e sulla presenza di punti dolorosi alla pressione esercitata con le dita (tender points), specifici per questa malattia.

Circa il 90% dei pazienti riferisce astenia moderata o severa, ridotta resistenza alla fatica o stanchezza che ricorda quella legata all’influenza o alla mancanza di riposo.

La maggior parte dei pazienti fibromialgici riferisce anche disturbi del sonno. Al risveglio il paziente è stanco, come se non avesse dormito. Le difficoltà non riguardano quasi mai l’addormentamento; piuttosto si ha un sonno disturbato e interrotto da numerosi risvegli. Alcune volte si associano la sleep apnea o la sindrome della gambe senza riposo.

Cambiamenti del tono dell’umore o del pensiero (difficoltà a concentrarsi; esecuzione di elaborazioni mentali) sono comuni. A volte però è il dolore cronico la causa dei suddetti disturbi.
Altri sintomi frequenti sono:

  • perestesie e bruciori;
  • cefalea, soprattutto muscolotensiva;
  • dolori addominali e colon irritabile;
  • spasmi vescicali con urinazione frequente.

La Diagnosi viene effettuata dal Reumatologo. Molti medici non conoscono la Fibroamialgia.

La causa della Fibromialgia

La causa della Fibromialgia è sconosciuta. Sono noti però alcuni fattori scatenanti, come eventi stressanti e traumi (sia fisici che psichici).

Alla base dell’affezione sembra vi sia un’alterazione della soglia del dolore.

Trattamento della Fibromialgia

La cura deve essere multidisciplinare: farmaci + esercizi specifici (l’attività fisica deve essere moderata, ma continuativa) + tecniche di rilassamento (mindfulness) + terapie alternative (agopuntura; osteopatia).

A volte risultano necessari il supporto psicologico o psichiatrico. Anche l’approccio dietetico può dare buoni risultati.

A causa della complessità della diagnosi e della necessità di una terapia multidisciplinare, è opportuno rivolgersi presso centri qualificati.


Vuoi saperne di più?

Prenota uno SPORTELLO GRATUITO presso HTC Centro Medico di Stradella (PV). Uno dei nostri esperti sarà a disposizione per rispondere alle tue domande, perplessità, curiosità e per accompagnarti nel percorso che deciderai di intraprendere.

Contattaci per maggiori informazioni


  Categoria: News
  Commenti : None
  8 Maggio 2019

I commenti sono chiusi.