reumatologo - HTC Centro Medico Stradella Pavia

Le malattie reumatologiche sono in continuo aumento. Secondo studi recenti, sono almeno 5 milioni gli Italiani che soffrono, in diverse forme, di queste patologie. 


Cosa sono i reumatismi?

Si sente spesso parlare, in modo generico, di “reumatismi”, anche se esistono oltre 150 malattie reumatologiche che colpiscono articolazioni, ossa, muscoli, ma persino, in alcuni casi, organi e tessuti, incidendo negativamente sulla qualità della vita dei pazienti. 


Qual è il tipico esordio di una malattia reumatologica?

Spesso queste patologie iniziano in sordina e decorrono in maniera subdola, danneggiando a poco a poco le articolazioni e i tessuti circostanti, ma se non vengono diagnosticate e trattate in modo adeguato, possono, in alcuni casi, portare alla disabilità. 


Come possiamo classificare queste malattie?

Le patologie reumatologiche si possono suddividere in 4 grandi categorie: 

  • Malattie degenerative
  • Malattie infiammatorie
  • Malattie autoimmuni sistemiche ( che colpiscono, oltre ad articolazioni e tessuti connettivi, organi importanti, come: occhi, polmoni, reni, cuore, intestino, pelle)
  • Malattie dismetaboliche

La diagnosi, in ambito reumatologico, è semplice?

La diagnosi di una malattia reumatologica non è mai semplice, perché i sintomi si manifestano tardi e assomigliano a quelli di altre patologie. 

Di fronte al sospetto di malattia reumatica, bisognerebbe rivolgersi subito al Reumatologo. 

Dolore ad una o più articolazioni, tumefazione e rossore, gonfiore delle dita di mani e piedi, febbricola, astenia, dolore alla schiena che migliora col movimento, rigidità mattutina, dita pallide o blu, sono tutti sintomi che devono far contattare immediatamente il Reumatologo. 


Come si svolge la Visita Reumatologica?

Lo specialista indagherà attentamente la storia clinica personale e familiare del paziente, prescriverà esami del sangue e delle urine e ricorrerà ad esami strumentali molto importanti per una diagnosi corretta, come: l’RX, l’ecografia articolare, la TC, l’RM, l’artroscopia, la capillaroscopia. 


Perché l’ecografia effettuata dal Reumatologo è particolarmente importante?

L’ecografia MSK (muscolo-scheletrica e articolare), effettuata dal Reumatologo, permette la diagnosi precoce di patologie articolari e muscolo-tendinee, consentendo anche di valutare la componente infiammatoria e di distinguere fra patologie cronico-degenerative e patologie in fase acuta. 

Le potenzialità dell’ecografia dipendono dalle capacità dell’operatore e dal tipo di macchinario in uso. 


Quali sono le patologie per le quali è importante sentire il parere del Reumatologo?

  • Reumatismi infiammatori (reumatismo articolare acuto e Artrite reumatoide)
  • Artriti da agenti infettivi
  • Artropatie dismetaboliche (come la gotta, in cui l’acido urico si accumula a livello delle articolazioni)
  • Spondiloartropatie
  • Malattie degenerative, come l’artrosi
  • Reumatismi extra-articolari (fibromialgia, borsite, periartrite)
  • Malattie delle ossa (osteoporosi, osteomalacia, morbo di Paget)
  • Morbo di Raynaud
  • Sintomi reumatici dovuti ad altre patologie
  • Sindromi paraneoplastiche

Al fine di sensibilizzare le persone nei confronti delle malattie reumatologiche e della figura del Reumatologo, HTC mette a disposizione, per tutto il mese di Luglio, un incontro gratuito con la responsabile dell’Area Dolore. 

Se soffrite di dolori articolari, o sospettate di avere un problema reumatologico, telefonate allo 0385 246861 chiedendo uno “sportello gratuito” con la Dr.ssa Piera Adele Milani

  Categoria: News
  Commenti : None
  24 Giugno 2022

I commenti sono chiusi.