Qualche consiglio per vincere ansia e paura ai tempi del Coronavirus

La paura è una reazione normale di difesa che l’essere umano adotta davanti al pericolo.

Si può affermare, senza paura di essere smentiti, che la paura garantisce la sopravvivenza dell’individuo e della specie. Con la paura, infatti, diventiamo prudenti e tendiamo a valutare più attentamente i rischi delle nostre azioni.

Se questo stato d’animo, però, prende il sopravvento perde il suo valore protettivo, può trasformarsi in ansia e diventare un ostacolo al normale svolgimento della vita quotidiana.

Ne vanno di mezzo il sonno e l’alimentazione (in eccesso o in difetto). Possono aumentare i comportamenti dannosi, come il consumo di alcool, fumo e droghe.

Come dovremmo comportarci, per evitare di compromettere la nostra salute, in questo periodo?


9 consigli per vincere ansia e paura ai tempi del Coronavirus

Proviamo a indicare alcuni consigli che possano aiutarci a mantenere la rotta (in senso psicologico).

  1. Impariamo a parlare dei nostri timori, non con tutti, ma con le persone che amiamo o con chi consideriamo un punto di riferimento. Confrontarsi aiuta a razionalizzare la paura e a contenerne gli aspetti ansiogeni.
  2. Quando ci sentiamo “giù di morale”, telefoniamo ad una persona cara o mandiamole un messaggio. Spesso sarà sufficiente a farci sentire meglio.
  3. Cerchiamo di non esagerare con i telegiornali e le notizie catastrofiche. Questa situazione non può cambiare in breve tempo e un clima di terrorismo psicologico non aiuta ad aspettare con fiducia.
  4. I social sono molto utili per comunicare con gli altri ma, quando leggiamo le notizie, seguiamo solo fonti attendibili!
  5. Se siamo presi dallo sconforto, pensiamo che abbiamo già incontrato altre difficoltà sul nostro cammino e, visto che siamo ancora qua, vuol dire che ce l’abbiamo fatta! Dentro di noi esistono strumenti a sufficienza per affrontare anche momenti come questo.
  6. Curiamo la nostra alimentazione! Il desiderio continuo di cibo non è causato dalla fame, ma dal cambiamento delle abitudini che ci provoca senso di vuoto e ansia. Il vuoto però non è localizzato nello stomaco e, continuare a riempirlo, non è la soluzione migliore.
  7. Manteniamo gli orari a cui siamo abituati. Il nostro organismo è abitudinario; cambiare troppo, alla lunga si rivela stressante!
  8. Ci lamentiamo spesso di non avere abbastanza tempo per noi. Ora abbiamo l’occasione di farlo: riordiniamo, facciamo ginnastica, guardiamo quella serie TV che desideravamo tanto vedere. È il momento di contattare le persone che avevamo perso di vista, di fare un maschera di bellezza, di cucinare la torta della vita (ma anche una bella pizza, va bene). La leggerezza, in questi momenti, è consentita e fa bene.
  9. Coltiviamo il nostro spazio interiore che è potenzialmente immenso; facendolo non ci annoieremo e, tento meno, ci sentiremo limitati. Scopriremo risorse personali che non sospettavamo nemmeno di avere.

Quando tutto sarà finito, però, non abbandoniamo il cammino intrapreso!

  Categoria: News
  Commenti : None
  13 Marzo 2020

I commenti sono chiusi.