Uno Screening per la Celiachia

Secondo uno studio finlandese, osservare con attenzione 5 misure che riguardano la crescita, potrebbe aiutare a diagnosticare la celiachia più precocemente nei bambini, evitando così gravi danni per l’organismo.

Lo screening utilizzato nella ricerca si è rivelato specifico e accurato, mettendo in luce problemi di crescita nella maggior parte delle bambine (57%) e dei bambini (48%), già due anni prima della diagnosi ufficiale.

Fino a qualche tempo fa la celiachia era considerata una malattia rara, ma la sua incidenza è in continuo aumento.

In base ai dati dell’Associazione Italiana Celiachia si stima che un italiano su 100 sia celiaco e che ci sarebbero quindi in Italia circa 600.000 malati, anche se le diagnosi ufficiali sono solo 150.000.

La malattia si manifesta in persone che sviluppano una forte risposta immunitaria contro il glutine, una proteina contenuta nel grano.

Questa risposta immunitaria è legata perciò al consumo di cibi che contengono il glutine e causa uno stato di infiammazione cronica che danneggia la mucosa intestinale e riduce la capacità di assorbire alcuni nutrienti.

Fino ad ora la diagnosi si è basata su test di laboratorio e sulla biopsia intestinale, ma l’introduzione di questo screening consentirebbe interventi più mirati e soprattutto non sfuggirebbero alla diagnosi alcuni soggetti che ancora oggi vi arrivano troppo tardivamente.

  Categoria: News
  Commenti : None
  24 Maggio 2015

I commenti sono chiusi.