Tricologia - caduta dei capelli - HTC Centro Medico Stradella Pavia

Se i capelli cadono, affidiamoci alla Tricologia, la branca della Dermatologia che si occupa di capelli e cuoio capelluto.

Durante il cambio di stagione, capita di trovare più capelli sul cuscino, nella spazzola o nella doccia dopo lo shampoo. Naturalmente ci si preoccupa, ma…


Quando dovremmo intervenire?

Per capire se ci troviamo di fronte ad una caduta normale, dobbiamo conoscere un po’ meglio il ciclo di vita di un capello.

Esistono 3 momenti principali nel periodo di vita del capello:

  • crescita,
  • regressione,
  • riposo.

Durante quest’ultima fase, il capello cade lasciando il posto ad uno nuovo.

Questo ciclo dura normalmente 3 anni.

Fatta questa premessa, è ovvio che i capelli, ad un certo punto, debbano cadere per essere sostituiti da capelli nuovi.

Quando però, il numero di capelli caduti supera il centinaio al giorno o se si verificano perdite anomale o diradamenti che lasciano spazi vuoti sul cuoi capelluto, bisogna pensare di correre ai ripari.

Se i capelli che cadono non vengono sostituiti da altrettanti nuovi, le cause possono essere:

  • squilibri ormonali,
  • malattie della tiroide,
  • celiachia o malassorbimento,
  • carenze minerali e vitaminiche.

Altre motivazioni, possono essere: stress, dermatiti (come la dermatite seborroica che ostacola la fuoriuscita del capello dal bulbo) utilizzo di prodotti per la pulizia aggressivi o tinture.


Dermatite Seborroica o Forfora?

La Dermatite è una reazione infiammatoria della cute ad eventi scatenanti di tipo interno o esterno.

Sul cuoio capelluto può provocare prurito e desquamazione, con formazione di scaglie simili a quelle della forfora.

In alcuni casi, l’infiammazione arriva a coinvolgere la parte posteriore delle orecchie, le sopracciglia e perfino il torace.

Nella Dermatite Seborroica le squame sono untuose e lasciano esposte chiazze arrossate o, addirittura, crosticine. I capelli sono più unti, secchi e crespi e la cute prude e brucia.

In questi casi è importante rivolgersi al Dermatologo che provvederà a modificare l’alimentazione, prescriverà prodotti specifici per la detersione, ma anche, se necessario, antinfiammatori da utilizzare sulla cute colpita.

La Forfora è caratterizzata dalla presenza di squame bianco-grigiastre, generalmente secche.

È una reazione dovuta all’utilizzo di prodotti detergenti che sensibilizzano la cute, allo stress, al clima o all’inquinamento. A volte sulla cute sono presenti anche funghi.


Quali sono le più importanti differenze fra Forfora e Dermatite Seborroica?

La Forfora provoca desquamazione, ma senza infiammazione.

La Dermatite è presente anche in altri distretti, oltre al cuoio capelluto e, insieme alla desquamazione, sono evidenti zone di arrossamento e crosticine.

Forfora e Dermatite Seborroica vanno differenziate e trattate correttamente, perché possono comportare (anche se indirettamente) un aumento della perdita di capelli.

Alopecia Androgenetica

Alcune condizioni come l’Alopecia Androgenetica non sono malattie, ma vanno trattate prima di arrivare ad un punto di non ritorno.

Questa forma di alopecia, detta anche calvizie comune, è causata dalla presenza di 2 fattori:

  1. una predisposizione genetica,
  2. associata ad una maggiore sensibilità dei follicoli agli ormoni androgeni.

L’azione del didrosterone causa assottigliamento e accorciamento dei capelli che, alla fine, non riescono più a ricoprire completamente il cuoio capelluto. I capelli, perciò, non cadono:si miniaturizzano e diventano invisibili a occhio nudo.

Su questa forma di alopecia, è necessario intervenire rapidamente, perché in fase avanzata rimane possibile solo la ridistribuzione chirurgica dei bulbi piliferi (autotrapianto)


Perché è importante ricorrere al Dermatologo?

In genere, dopo la visita tricologica, il Dermatologo ( che deve essere esperto di Tricologia), prescrive farmaci ad uso generale e locale (Minoxidil, Finasteride, etc.).

È importante che il medico individui se esistono anche fattori concomitanti in grado di essere corretti (alimentari, psicologici, ormonali, farmacologici, etc).


Che cos’è la mesoterapia del cuoio capelluto?

La mesoterapia tricologica consiste in micro-iniezioni nel cuoio capelluto di sostanze ad azione stimolante sul follicolo.

È estremamente efficace, perché il prodotto viene portato esattamente dove serve e  le quantità necessarie sono minime, così come gli effetti collaterali (che non si manifestano praticamente mai). Un altro vantaggio è rappresentato dal fatto che il farmaco rimane in sede molto più a lungo che con le tecniche tradizionali.

Il trattamento va effettuato: ogni 7-14 giorni, nelle prime fasi della cura e, di seguito, ogni 1-3 mesi.

Sarà come al solito il Dermatologo a stabilire se la terapia può risultare efficace e con quale cadenza somministrarla.


 HTC per la salute dei tuoi capelli

In HTC, puoi prenotare, telefonando allo 0385 246861:

  • Visita Dermatologica, anche Pediatrica 
  • Visita Tricologica + Mesoterapia tricologica
  • Visita Dermatologica + mappatura dei nei (con videodermatoscopio VidiX 4.0) 
  • Biopsia/Rimozione di lesioni cutanee (nevi sospetti, basaliomi, cheratosi, etc) con analisi istologica
  • Visita Dermatologica per acne (volgare e Rosacea) e trattamento Kleresca
  • Visita Dermatologica per trattamenti estetici ( Peeling, Biorivitalizzazione, Filler, Botox, etc.)
  • Visita Dermatologica per trattamenti vascolari con Laser Excel V (angiomi viso, capillari viso e gambe, Rosacea)

  Categoria: News
  Commenti : None
  15 Giugno 2022

I commenti sono chiusi.