Prolattina ormone importante per endocrinologo

La Prolattina è un ormone prodotto dall’ipofisi, una piccola ghiandola che si trova alla base del cranio. Questo ormone, normalmente, serve a stimolare la produzione di latte materno e impedisce l’instaurarsi di una nuova gravidanza in un periodo delicato come quello dell’allattamento.


Che cos’è l’Iperprolattinemia?

Esistono dei casi in cui i valori di Prolattina nel sangue sono più elevati del normale. Questa condizione si chiama iperprolattinemia.

L’iperprolattinemia si accompagna spesso a mancanza di ovulazione e disturbi del ciclo mestruale, nella donna, e a perdita del desiderio sessuale e disturbi dell’erezione, nell’uomo.


In quali circostanze può aumentare la Prolattina?

Esistono condizioni fisiologiche che possono indurre l’ipofisi ad aumentare la produzione di Prolattina:

  • gravidanza
  • sonno
  • stress
  • esercizio fisico
  • etc.

Le cause più frequenti di iperprolattinemia, però, sono quelle iatrogene.

Esistono farmaci che possono indurre un aumento di produzione di questo ormone: alcuni farmaci psichiatrici, antiparkinsoniani, estrogeni ad lato dosaggio, cimetidina, etc.

Tra le cause d’iperprolattinemia, ci sono anche gli adenomi ipofisari, piccoli tumori benigni dell’ipofisi. In questi casi può essere lo stesso adenoma a produrre la prolattina in eccesso oppure l’adenoma induce iperprolattinemia attraverso un meccanismo secondario.

Anche altri tipi di tumore della regione ipotalamo-ipofisaria possono provocare un aumento dei livelli di prolattina ematica.

La sindrome della sella vuota è un’altra patologia (stavolta malformativa) che può associarsi a iperprolattinemia.

Ipotiroidismo, ovaio policistico, insufficienza renale cronica, cirrosi epatica e lesioni toraco-mammarie, sono alcune delle condizioni che possono provocare un innalzamento della prolattina ematica.

Citiamo per ultimi i casi di iperprolattinemia idiopatica, di cui non si conosce la causa.


Cosa succede all’organismo quando si alzano i livelli di Prolattina?

L’eccesso di Prolattina porta ad un’alterazione della produzione di gonadotropine (FSH, LH) da parte dell’ipofisi.

Di conseguenza, l’attività dei recettori per le gonadotropine a livello di testicolo e ovaio diminuisce, mentre viene stimolata la produzione di androgeni da parte del surrene.

Il risultato finale è una flessione della produzione di ormoni sessuali maschili e femminili da parte delle gonadi, con conseguente ipogonadismo.


L’Iperprolattinemia causa sintomi?

Nella donna l’iperprolattinemia si manifesta clinicamente con alterazioni del ciclo mestruale:

  • assenza di mestruazioni (amenorrea)
  • cicli molto distanziati (oligomenorrea)
  • cicli più frequenti (polimenorrea) – più raramente

Spesso vi è anche galattorrea, spontanea o provocata dalla spremitura del capezzolo.

L’ipoestrogenismo, conseguente all’iperprolattinemia di lunga durata, può provocare dolore durante i rapporti sessuali (dispareunia) e osteoporosi.

Nell’uomo, invece, si ha perdita della libido, impotenza e eiaculato scarso.

Se la causa risiede in un adenoma ipofisario, si possono aggiungere ai sintomi che abbiamo descritto, disturbi visivi (per compressione del chiasma ottico) o neurologici, come la cefalea.


Come si effettua l’esame per il dosaggio della Prolattina?

È importante rivolgersi ad un centro in cui il prelievo venoso viene eseguito con metodica anti-stress.


Qual’è lo specialista che si occupa di Iperprolattinemia?

In caso di iperprolattinemia sospetta o accertata è necessario rivolgersi all’Endocrinologo, lo specialista che si occupa di ghiandole endocrine e alterazioni ormonali.

Spesso è il Ginecologo (in conseguenza di alterazioni del ciclo mestruale) a inviare la donna dall’Endocrinologo. Nel caso dell’uomo, l’Andrologo è lo specialista che può richiedere la visita endocrinologica.

In HTC Endocrinologi, Ginecologi e Andrologi lavorano in Team per aiutarti a risolvere le problematiche ormonali.


Vuoi saperne di più?

Prenota uno SPORTELLO GRATUITO presso HTC Centro Medico di Stradella (PV). Uno dei nostri esperti sarà a disposizione per rispondere alle tue domande, perplessità, curiosità e per accompagnarti nel percorso che deciderai di intraprendere.

Contattaci per maggiori informazioni


  Categoria: News
  Commenti : None
  7 Aprile 2021

I commenti sono chiusi.