Miopia - HTC Centro Medico Stradella Pavia

La Miopia è il difetto della vista più diffuso e la sua incidenza è in costante aumento in tutto il Mondo.

Quali sono le cause della Miopia?

Il problema che sta alla base della Miopia è un eccessivo allungamento del bulbo oculare che inizia in età pediatrica, per continuare successivamente, fino a stabilizzarsi in età adulta.

Le cause della Miopia sono sia di tipo genetico che ambientale.

È stata condotta qualche ricerca per valutare se e perché la Miopia è più frequente nel sesso femminile?

Nella città di Reggio Calabria, fra il 2007 e il 2020, è stato condotto un interessante studio per valutare se vi fossero differenze di genere riguardanti la diagnosi di miopia nella popolazione pediatrica fra i 0 e i 14 anni.

La ricerca ha dimostrato come, in effetti, le bambine fossero più colpite dai vizi di refrazione (ipermetropia, miopia, astigmatismo) rispetto ai loro coetanei. La miopia, in particolare, secondo questo studio sembrava si potesse considerare un problema di “genere femminile”, in quanto i casi risultavano più che doppi rispetto alla popolazione maschile.


Perché la Miopia sembra colpire soprattutto le donne?

La maggiore incidenza deve considerarsi legata a diversi fattori.

Prima di tutto, fra i 10 e i 14 anni le femmine raggiungono la pubertà e a quest’età utilizzano maggiormente smartphone e tablet rispetto ai maschi, ma sono anche più attirate da attività che comportano la visione da vicino (lettura, disegno, etc.) e passano meno tempo all’aria aperta.

Una conferma a queste osservazioni si può ricavare esaminando la Popolazione Africana, all’interno della quale l’incidenza di Miopia risulta esageratamente più bassa che in Asia, ma anche rispetto ad Europa e USA.

Sicuramente gli Africani presentano una minore predisposizione genetica alla Miopia, ma hanno anche un livello più basso di istruzione, uno stile di vita maggiormente improntato all’aria aperta e un’alimentazione più ricca di frutta e verdura.

Il numero di miopi si è triplicato dal 1992 ad oggi e, nella città di Feicheng (a Sud di Pechino) si è assistito ad una crescita enorme di bambini miopi nella fascia di età dei 6 anni, a seguito del lockdown della Primavera 2020. Anche questo dato sembra risultare in linea con le osservazioni precedenti.


Quali sono i fattori che determinano una maggiore incidenza di Miopia in alcune popolazioni?

La Miopia ha una base genetica su cui il fattore istruzione impatta in maniera determinante.

Anche l’ambiente in cui vive il bambino è fondamentale. Attività all’aria aperta, luce solare, dieta, sono tutti fattori importanti.

La luce ad effetto positivo è quella solare e delle lampade LED, perché stimola l’asse diencefalo-ipofisario, che si oppone all’allungamento del bulbo oculare e alla progressione della miopia.

La luce blu emessa dai dispositivi elettronici, in particolare quella con lunghezza d’onda intorno ai 435 nm, risulta invece fototossica per i tessuti oculari.

Tutto ciò sottolinea quanto la vita all’aria aperta, una postura corretta, l’alimentazione ricca di frutta e verdure fresche, la presenza di una luce adeguata davanti ai dispositivi elettronici, siano importanti per un adeguato sviluppo della visione in età infantile.

Va ribadita, inoltre, l’importanza di visite oculistiche e ortottiche regolari (come raccomandato anche dall’OMS), la prescrizione precoce delle lenti correttive, ove sia necessario,  e la costante sorveglianza per mantenere uguale la visione fra i due occhi, per evitare ambliopia (occhio pigro) e strabismo.


In HTC, puoi prenotare:

 

Telefona allo 0385/246861 o recati presso gli ambulatori di HTC in via Martiri Partigiani 33 a Stradella (PV)

  Categoria: News
  Commenti : None
  2 Marzo 2022

I commenti sono chiusi.