Prevenzione oculare - HTC Centro Medico Stradella Pavia

È arrivato Settembre, il mese in cui tutto ricomincia: scuola, lavoro, attività sportive. Proprio per questo motivo i nostri occhi iniziano ad essere sottoposti ad un lavoro più intenso.

Tutti sanno che la salute degli occhi è fondamentale per conservare la capacità visiva ed è essenziale per mantenere la propria autonomia ed una buona qualità della vita.

La Società Oftalmologica ha sottolineato più volte come, oltre l’80% delle informazioni che arrivano al cervello dal mondo esterno passino attraverso gli occhi.

Eppure la maggior parte delle persone va dall’Oculista perché nota un cambiamento nella qualità visiva o a causa di un disturbo (bruciore, dolore, etc).

In realtà alcune malattie dell’occhio, che possono determinare una perdita dell’acuità visiva anche grave, all’inizio sono spesso asintomatiche (glaucoma, maculopatia, diabete).


Glaucoma: la seconda causa di cecità al Mondo

Pensiamo solo al glaucoma, che rappresenta la seconda causa di cecità al Mondo, dopo la cataratta. Ne soffrono 55 milioni di persone al Mondo, un milione solo in Italia. Molte persone affette da questa malattia degenerativa arrivano alla diagnosi quando si è già verificato un danno, più o meno grave.

La disabilità visiva provocata dal glaucoma, invece, si potrebbe prevenire, a patto che il problema venga diagnosticato e curato tempestivamente.

Ricordiamo che, solo nella forma acuta del glaucoma il paziente avverte dei sintomi. Nelle altre forme, quando la persona si  rende conto di vedere meno bene alla periferia del proprio campo visivo (mentre guida, fa le scale, etc.), il danno al nervo ottico si è già verificato ed è irreversibile.

Basterebbe una Visita Oculistica, nel corso della quale venga effettuata una tonometria. Questo semplice e rapido esame consente di misurare la pressione interna dell’occhio.

Il danno al nervo ottico provocato dal glaucoma è proprio una conseguenza di questo aumento di pressione. Bisognerebbe trovare il problema prima che il danno si sia ormai manifestato. Farlo è semplice: basta sottoporsi ad una visita oculistica annuale (o ogni 2 anni, a seconda del consiglio dell’Oculista) dopo i 40 anni.

Ovviamente la visita non si limiterà alla misurazione del tono oculare, ma valuterà anche il fondo dell’occhio, l’acuità visiva ed effettuerà la biomicroscopia. L’esame del campo visivo computerizzato e l’OCT completeranno gli accertamenti, in caso di sospetto glaucoma.


Prevenzione oculare in HTC

In HTC puoi trovare un Team di 3 Oculisti e 1 Ortottista

che effettuano:

Per maggiori informazioni e prenotazioni, chiamaci al numero 0385/246861

  Categoria: News
  Commenti : None
  2 Settembre 2021

I commenti sono chiusi.